Il prossimo futuro

Anche se può far paura, la genetica nell’arco di 15 anni fará sparire più del 50% delle disabilità, così come è successo con la sindrome di Down, dove le diagnosi fetali fanno la loro parte. Allo stesso modo le malattie neurodegenerative saranno curate con protesi e fibre nervose artificiali (giá vengono impiantate da qualche anno). Oggi infatti chi è visionario come Musk, cerca di comprendere come scrivere dei software di intelligenza artificiale che possano gestire tutto questo. Può sembrare triste o affascinante, ma questo è il futuro prossimo che vedremo anche noi non proprio giovanissimi.